Indietro
1920x580

Passeggiate nei boschi: vademecum

E in Italia avrete solo l’imbarazzo della scelta

In Italia aumenta la superficie di boschi e foreste gestita in modo sostenibile. Ecco il rapporto PEFC.

Il PEFC Italia (Programme for the Endorsement of Forest Certification schemes) presenta il Rapporto Annuale sulla certificazione in Italia.
Con
881.068,93 ettari certificati, il 2019 registra un aumento del 7% di boschi e foreste gestiti in maniera sostenibile e certificati PEFC. La superficie certificata più estesa si trova nel Trentino-Alto Adige. Aumentano anche le aziende certificate che raggiungono quota 1.095: il primato è del Veneto, seguito da Trentino Alto-Adige e Lombardia. Positivo anche l’andamento del numero di aziende che scelgono di lavorare nel rispetto del patrimonio forestale: sono 115 le nuove aziende che nel 2019 hanno ottenuto la certificazione di Catena di Custodia, mostrando il  proprio impegno nella sostenibilità. Boschi e foreste italiane hanno una biodiversità piuttosto ricca perciò vale la pena frequentarle! Se avete in mente una bella gita nei boschi vi rammentiamo il vademecum.

1. Campeggiare solo ove permesso. Campeggi e bivacchi notturni, se fatti in aree non predisposte, possono causare danni all’ecosistema e, in particolare, alla flora. Per questo è importante accamparsi solo dove permesso o in aree attrezzate.

2. Non accendere fuochi e fare attenzione nelle aree predisposte. Anche all’interno delle aree organizzate è necessario avere alcuni accorgimenti: bisogna fare attenzione al vento, che potrebbe sollevare le braci e disperderle.

3. Fare attenzione a dove si parcheggia l’auto. Non solo quando ci si incammina lungo un sentiero, anche appena arrivati in un’area verde è necessario prestare attenzione a non causare danni. Se si arriva in auto, infatti, il calore della marmitta potrebbe innescare un incendio. 

4. In caso di incendio chiamare le autorità preposte. In caso di incendio la prima cosa da fare è chiamare subito i Vigili del Fuoco (115) - o le autorità preposte a livello locale - e allontanarsi in fretta. Nel caso in cui non fosse possibile, buona regola è cercare di posizionarsi con le spalle al vento o cercare di raggiungere la zona già bruciata, dove il rischio di essere raggiunti dal fuoco è minore.

5. Non lasciare tracce del tuo passaggio e non abbandonare i rifiuti. I rifiuti abbandonati nei boschi non solo costituiscono un rischio per la salute in caso di incendio, ma possono anche innescare o  alimentare i fuochi stessi. È buona regola avere sempre con sé un sacchetto nel quale riporre i propri rifiuti per poi gettarli nelle apposite aree.  

6. Seguire sempre i sentieri. Camminare in mezzo alla vegetazione e in aree non predisposte può causare danni all’ecosistema.

 

Per una bella camminata nei boschi equipaggiatevi a dovere! Da Cisalfa trovate le scarpe opportune: ad esempio le Berghaus Saslong, le North Face Hedgehog Hike II, le Salomon Lyngen.

cisalfa